20. Come sono cambiati i partiti americani

Per decenni, nel Novecento, il partito americano più razzista è stato il Partito Democratico, che nel Sud ha approvato le più crudeli leggi di segregazione e discriminazione degli afroamericani. La schiavitù, invece, fu notoriamente abolita dal presidente Abraham Lincoln, che faceva parte del Partito Repubblicano.
La California, che oggi consideriamo lo Stato americano di sinistra per eccellenza, è stata a lungo una roccaforte dei Repubblicani: è lo Stato di Ronald Reagan, d’altra parte. Mentre in Texas, lo stato di Lyndon Johnson, hanno vinto a lungo i Democratici.

La geografia politica degli Stati Uniti è cambiata molto, nel corso del tempo, e con essa sono cambiate le idee e le posizioni dei partiti. Viste da qui, dal nostro presente del 2020, alcune di queste trasformazioni possono sembrarci inspiegabili. Eppure ce l’hanno eccome, una spiegazione: conoscere il passato dei partiti americani può permetterci di capire meglio il loro presente.

Ascolta “S04E20. Come sono cambiati i partiti americani” su Spreaker.